C.da Mancini

   Grande e popolosa contrada, che in anni passati è stata anche sede  di una sezione elettorale del nostro Comune e che raccoglie intorno a sè alcune altre contrade più piccole.

   Cosa sappiamo della vita sociale di questi cittadini? Attualmente niente, mentre prima si raccoglievano attorno all'Associazione Culturale Mancinese il cui centro di ritrovo era l'ex scuola elementare.

   Deprecabile è stata nel passato e continua ad esserlo nel presente l'assenza di un intervento in questo campo delle Amministrazioni comunali, che si sono succedute nel tempo.

   Da voci raccolte in loco siamo venuti a conoscenza di una richiesta di un gruppo di genitori fatta alla passata amministrazione della concessione dello spazio antistante l'edificio scolastico per sistemare a loro spese alcuni giochi per i bambini della zona, ma niente se ne fece.

   L'assenza dell'attuale Amministrazione può essere comprensibile, ma non giustificabile.

   Infatti gli attuali amministratori hanno tenuto presente l'edificio, ma si sono dimenticati di valutare la centralità di questa ex scuola per la vita sociale della contrada, pensando di darla in concessione non come cuore pulsante di una comunità, ma come deposito di materiale vario.

   Non è comprensibile nè giustificabile, però, nemmeno l'inerzia dei cittadini mancinesi, che niente hanno fatto o stanno facendo per riappropriarsi di quello che potrebbe essere un contesto sociale dove far giocare i bimbi ed essere utilizzato come centro ricreativo per lo svolgimento di feste di contrada ed altro.

   Mi auguro che la denuncia di questa situazione non cada nel buio e che i componenti dell'Associazione Culturale Mancinese, se questa Associazione è ancora in vita, rivendichino la priorità nell'uso dell'ex scuola e, se l'Associazione non lo è più, abbiano la forza di ricostituirla per dar vita ad un centro sociale di aggregazione degli abitanti della contrada.