ProprietÓ pubblica

   E' noto come la cura del territorio, non solo in questo Comune, ma anche in altri, lasci a desiderare.

   Infatti gli attuali amministratori, data la loro giovane etÓ, non hanno una visione completa di quello che era e che dovrebbe essere la proprietÓ comunale e in modo particolare delle vecchie strade comunali, che sono diventate terreno di conquista del primo furbo che pensa di aggiustare certe situazioni a proprio favore incurante del danno che arreca alla pubblica proprietÓ.

   Questo fattore viene favorito in parte anche dalla mancata manutenzione di queste strade tanto che, per esempio, la strada che passa nei pressi della Fonte Morice e che dovrebbe collegare il Paese con c.da Mancini non Ŕ pi¨ agibile essendo stata ostruita da terreno di scarico.

   Gli esempi da citare potrebbero essere tanti altri e  siccome il problema era tale anche nel passato i sindaci di allora intervenivano con delle ordinanze con le quali intimavano ai colpevoli il ripristino dello statu quo e per meglio chiarire la situazione vi riporto una delle tante ordinanze che i sindaci del passato hanno emesso in merito.

   Ordinanza 1949

   Se qualche assessore passasse un po' di tempo in pi¨ in Comune forse potrebbe interessarsi anche di questo problema.