Piccole, ma inutili soddisfazioni

   Nel mese di dicembre 2009 (Clicca qui per leggere l'articolo) e in quello di gennaio 2010 (Clicca qui per leggere l'articolo) ho trattato l'argomento asilo nido e ho lanciato l'allarme sull'approssimazione con la quale l'amministrazione comunale stava affrontando il problema, ma non ci furono reazioni e prese di posizione sull'argomento.

   La cosa non mi stupý pi¨ di tanto dato che pensai che certe notizie passano come l'allarmismo di chi, come me, Ŕ oppositore di questa amministrazione, ma poichŔ la pratica pass˛ successivamente al vaglio del consiglio comunale, e lý ci sono persone deputate a questo ruolo, senza che ci fosse una qualche valida reazione in merito, la cosa cominci˛ a preoccuparmi.

   Quando il progetto cominci˛ a materializzarsi qualcuno inizi˛ a muoversi: il Dirigente scolastico, il Consiglio d'Istituto del Comprensivo di San Vito, il personale docente ed ultimo arrivato, ma non meno importante, l'ex sindaco D'Atri.

   Nei giorni scorsi Ŕ stato emesso un comunicato ufficiale da parte del sindaco, che cerca di giustificare anche cose che sono difficili da giustificare, Ŕ stata inviata una lettera ai genitori da parte del Dirigente scolastico e una lettera, diciamo di diffida?, alle varie autoritÓ da parte di Tonino D'Atri per evitare che venga compiuto quello che si ritiene essere uno scempio.

   Sto con coloro che si oppongono a questo progetto, ma non sono pregiudizialmente contrario alla realizzazione di un asilo nido, per˛ se tutta questa discussione fosse iniziata a dicembre del 2009 non sarebbe stato meglio per tutti?